top of page
  • AnnaBarbieribxl

La Via degli Dei - epilogo

Dopo vari anni di tappe, ritorni, polvere e fango .. abbiamo concluso nel 2022 la via degli Dei durante un ultimo tragitto di tre giorni a 38 gradi di temperatura, in luglio, da Monte di Fo' a Firenze.

Ci sono voluti ben 6 anni per completare il percorso. Io sono lenta si sa e mi piace il turismo slow :-) (vedi altri due post sulla via degli Dei)

Tra boschi, paesini, cimitero germanico, eremi e chiesette, è tempo di bilanci.

E' stata un'esperienza meravigliosa che mi convince sempre più del valore del camminare.

Avevo sentito già dell'entusiasmo dei camminatori, ascoltati sempre con interesse ma senza veramente capire... poi è un'altra cosa quando lo si vive personalmente.

Le chiacchiere durante il cammino, i pensieri, incrociando, superando, affiancando altri camminatori, il rivedersi e riconoscersi la sera o la mattina alle soste, la fatica e la solidarietà: è stato già detto tutto e meglio di quello che potrei fare io, ma sperimentarlo è una magia... poi non c'è più bisogno di parole.


Personalmente, la Via degli Dei ed altre camminate mi hanno fatto riflettere. Mentre sudavo e ansimavo in una salita, mi accorgevo che bisognava solo rallentare, fare passi più piccoli e lentamente ma con caparbia, continuare fino in cima: una salita è una discesa vista dal basso.


La strada mi ha regalato un altro pensiero; non c'è logica, si sale, si scende, si maledice l'inefficienza del percorso, sognando una linea retta e pari.. ma così è la vita e accettando di salire, scendere, percorrendo le curve, si arriva a destinazione.

Pronti a (ri)partire?

In Emilia Romagna ci sono decine di cammini che si possono "personalizzare" e "rateizzare": l'alta via dei Parchi, la via della lana e della seta, la via francigena, il cammino di Sant'Antonio, la piccola Cassia, la via Francesca della Sambuca ecc.

Facciamo giusto il primo passo. Buon cammino!




6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page