• Anna Barbieri

Il Parmigiano Reggiano DOP

Per capire un luogo, bisogna gustarne i prodotti alimentari, che sono espressione del patrimonio culturale di una popolazione, come ho già detto in un post precedente; ma vale anche il contrario, e cioé che una eccellenza gastronomica viene capita meglio visitando il territorio che ne è la culla di origine e che gli conferisce le sue speciali caratteristiche.

L’Emilia Romagna è la regione con il maggior numero di prodotti a marchio DOP e IGP, con più di 40 prodotti, dalla salama da sugo all’aglio, dalle pere alla mortadella ecc.

Questi dati ne fanno ancora di più una destinazione turistica ‘appetibile’!!! Per ulteriori informazioni su DOP (Denominazione d'Origine Protetta) e IGP (Indicazione Geografica Protetta) vedi un mio post precedente.


Ho una grande attrazione per il cibo, certo, ma anche per la sua produzione artigianale, per il suo territorio, per capire cosa c’è dietro un marchio. Soprattutto se parliamo di Parmigiano Reggiano, un prodotto dell’eccellenza italiana, icona della nostra Regione nel mondo ed uno dei primi ad ottenere il marchio DOP.

Il Parmigiano  Reggiano mi ha impressionato per la lavorazione manuale, in tre per sollevare con cautela una forma in preparazione… usando 550 litri di latte.

Il lavoro manuale, il piacere di creare qualcosa con le proprie mani. Ma si nota anche che è un lavoro non facile, ogni giorno, anche sabato e domenica, perché non si puo’ spiegare alle bovine che ‘yes, week-end’.

Gli ingredienti sono immutati da nove secoli ed i produttori di Parmigiano sono stati tra i primi nel secondo dopoguerra ad accordarsi per continuare a produrre latte e formaggio con foraggi locali e con metodi tradizionali.


Il caseificio che ho visitato era molto simpatico, a San Giovanni in Persiceto, nella provincia di Bologna e la nostra guida ci ha dedicato molto più del tempo previsto, testimoniando di una vera passione per il proprio lavoro. Abbiamo anche approfittato della presenza del maniscalco per vedere come si ferrano le mucche.

Potete trovare sul sito ufficiale molte più informazioni: www.parmigiano-reggiano.it


2 visualizzazioni

©2019 Emiliano-Romagnoli Bruxelles