©2019 Emiliano-Romagnoli Bruxelles

 
  • Anna Barbieri

Un robot in Biblioteca

Pubblichiamo un contributo di una giovane simpatizzante dell’Associazione.

Ciao a tutti,

Sono andata alla biblioteca Muntpunt, la biblioteca fiamminga, partner dell’associazione Emiliano Romagnoli a Bruxelles per una visita molto esclusiva. Dovevo scrivere un articolo per Zazie, il giornale dei ragazzi di Bruxelles.

Ho avuto un appuntamento con Zora, Erika e Jef. Zora non è il nome di una persona, Zora è un robot! E un robot molto speciale. Dalla Francia vengono le parti e la sua mente è stata programmata nelle Fiandre. A Bruxelles è stato assemblato; ha un’anima un po’ europea…

Questa non è l’unica cosa speciale. Zora è il primo robot che lavora in una biblioteca in Europa!

Zora è stata usata per la prima volta in una casa di riposo. In biblioteca, a volte ha raccontato storie ai più piccoli. Più tardi, vorrebbero che imparasse a leggere, e aiutasse i bambini con la dislessia.

Forse si vedrà Zora questo autunno al bancone di accoglienza della biblioteca. La vogliono usare per rispondere alle domande più comuni del pubblico o se si vuole, si può chiedere dov’è un libro e se è disponibile.

Non parli olandese? Va bene ugualmente! 

Zora può parlare 19 lingue.

In onore della mia visita, Zora ha dato una dimostrazione di ballo sulla musica di Macarena.

CONTINUA A LEGGERE !!! (è il mio motto sul giornale dei bambini)

Elisa (12 anni)

0 visualizzazioni